lunedì 8 ottobre 2007

E' dannatamente triste..


...il muro di indifferenza che gira intorno alla storia di Carlo. Non so dire se tale indifferenza sia reale, o palesemente artefatta. Non ho le prove né per dimostrare una cosa né l'altra. So solo che quando, come adesso, non si hanno notizie, non si hanno risposte.. mi prende una frustrazione enorme. E penso alla sua famiglia. A come starei io al posto loro. A quello che sentirei dentro al posto di Carlo.

Onestamente? Ho inziato ad odiare la politica. Quanti appelli abbiamo mandato tutti quanti? Ormai non si contano più per come li mandiamo in blocco. Io l'altra sera ho scritto pure al Papa. E si muovesse una mosca... niente di niente. Io non so gli altri, ma prima di andare a dormire io ci penso a come mi sentirei se carcerata nelle condizioni nelle quali si trova Carlo. O in quelle di Angelo e Simone. E non è il massimo.

Katia è incredibile, non demorde mai. E nenache immaginate quanto l'ammiro per questo

Cmq, tornando a noi, sono sopravvissuta a 30 ore senza elettricità. E prima che mi diciate "che sarà mai"... ci tengo a dirvi che a casa mia, in piena campagna laziale, anche il bagno e l'acqua funzionano con la corrente, non essendo noi allacciati, come tutta la zona a fognature comunali.

E con questo, ho detto tutto.

2 Commenti:

Blogger chit ha detto...

EROICA Katia ed aroica anche tu nel tuo... ;-)
Un abbraccio

9 ottobre 2007 18:51

 
Blogger Valentina C. ha detto...

è ricambiato, veramente con tutto il cuore. ti devo chiedere una cosa,. ti mando una mail.

9 ottobre 2007 20:10

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page