domenica 16 marzo 2008

Ho imparato...

...che non devo sputare in aria se no puntualmente mi ricade in testa
...che devo perdonare chi mi fa del male
...che è sempre meglio vedere il bicchiere mezzo pieno piuttosto che mezzo vuoto
...che volere bene è forse più doloroso ma che è sempre meglio di odiare
...che i colpevoli, nonostante tutto sono sempre tutelati più degli innocenti
... che per quanto possa sembrare superbo, sarò stronza ma ho davvero un buon carattere.

Questa mattina mi sono alzata ed appena sveglia ho assistito zia (la sorella di nonna che vive con noi) mentre dava di stomaco. L'ho portata di peso al bagno, vestita e svestita, assistita mentre vi si trovava, l'ho riportata a letto. Pensavamo fossero dolori più forti del normale. Non stava benissimo, ma mai niente del genere. Abbiamo chiamato il 118. Non erano dolori, si tratta di infarto ed anche molto grave. Credo, ma spero di sbagliarmi, che questa volta la perdiamo sul serio.

Di me apprezzo che non ho perso la calma. Sono fatalista. Possiamo morire anche camminando per la strada venendo colpiti da una tegola. E' la vita.

2 Commenti:

Blogger stella erratica ha detto...

accidenti, mi spiace per la prozia. sul fatalismo, sono come te. sul perdere la calma forse no. spero che questo momentaccio passi in fretta, tesora.

cmq se i colpevoli sono più tutelati degli altri, se carlo è colpevole, perché non è tutelato almeno come gli altri? non capisco, c'è qualcosa che non torna nei miei calcoli...

non ti conosco molto ma di sicuro sei speciale. ecco. sì.
bacino bacetto
(ora basta che se divento troppo mielosa, mi schifo da sola)

16 marzo 2008 22:11

 
Blogger Valentina C. ha detto...

Grazie Eli :)

17 marzo 2008 08:47

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page